Perchè cambiare abitudini in due è più semplice

Ho iniziato il mio primo approccio al Miracle Morning nell’estate 2017, dopo un periodo personale di insoddisfazione che, a fasi alterne, si trascinava ormai da anni… anzi, praticamente da sempre.

Ero stanca di quella perenne sensazione di non sentirmi mai all’altezza, di dare sempre per scontato quello che avevo e ottenevo, di sentirmi incompleta o frenata da limiti che mi mettevo principalmente io. Avevo da poco compiuto i trent’anni ed ero ormai determinata ad affrontare la cosa una volta per tutte. Ascoltavo già da un paio di mesi dei video sull’autostima e la crescita personale, tuttavia non avevo cambiato una virgola nelle mie abitudini e nel mio modo di pensare.

Finché, un caldo sabato estivo, mentre mi stavo rilassando al lago di Garda con mio marito Paolo, ho letto un articolo che parlava di questa routine del The Miracle Morning. Ho preso subito la macchina e, insieme a Paolo, abbiamo iniziato a girare tutte le librerie della zona alla ricerca del libro. Non volevo aspettare un giorno di più, volevo iniziare a leggerlo immediatamente. Quel libro mi chiamava e infatti, dopo qualche ora, l’ho trovato. Mi sembrava di avere in mano l’oracolo, la svolta della mia vita. Inutile dire che mi sono fiondata nella lettura per tutto il resto del weekend.

The Miracle Morning mi ha conquistata fin dalla prima pagina, mi ha dato la carica necessaria e un metodo pratico per affrontare un reale cambiamento.

Finito il libro, esattamente come Hal Elrod consiglia di fare, mi sono iscritta alla community italiana di TMM su Facebook alla ricerca della mia compagna di responsabilità, ovvero di una persona che come me era pronta a portare la propria vita al livello successivo.

Io e Tully – il nostro primo incontro

E’ stato proprio in quei giorni che ho conosciuto Tullia, il mio secondo incontro fortunato del 2017. Insieme abbiamo iniziato a praticare ogni mattina il nostro Miracle Morning, una a Bergamo e l’altra a Verona. Nelle prime settimane, ci limitavamo a mandarci il buongiorno e ad essere di sostegno, di incoraggiamento e di responsabilità verso l’impegno che avevamo preso con noi stesse. Più passava il tempo e più entravamo timidamente in confidenza, a raccontarci qualcosa della nostra vita, di quello che non ci andava bene e degli obiettivi che ci stavamo ponendo. Abbiamo così scoperto di svolgere la stessa professione anche se in settori diversi, di avere interessi comuni e vissuti emotivi simili. Tutto è venuto spontaneamente e in modo autentico.

In questi mesi siamo cresciute insieme, siamo state spettatrici del cambiamento e della trasformazione di entrambe, siamo diventate confidenti e sostenitrici, siamo maestro e allievo una dell’altra e in fasi alterne, siamo custodi di sogni e di pensieri intimi, siamo amiche di penna, perfettamente allineate nel nostro io più profondo.

Nutro per Tully un senso di gratitudine e ammirazione immenso, ed è proprio per questo motivo che ho voluto dedicare una sezione del mio blog a lei e alla sua passione per la scrittura. Sono certa che le sue parole ti arriveranno dritte al cuore e ti saranno utili tanto quanto lo sono state e lo sono per me.

Dalla prossima settimana, troverete nel blog una nuova sezione chiamata “l’angolo di Tully” in cui pubblicheremo settimanalmente un post scritto personalmente da Tullia sui temi del blog ovvero: benessere fisico, crescita personale, Miracle Morning routine & tanto altro.

Benvenuta Tully e grazie per aver accettato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *